Logo per la stampa

Provincia Autonoma di Trento - Elezioni

 
 

 
 
 
 

Se è certo il risparmio di tempo nei casi di home voting, ciò non è altrettanto vero nell'ipotesi di voto elettronico espresso nelle apposite sezionilettorali. Come assorbire i costi nel lungo periodo?


Nel fornire una valorizzazione economica dei risparmi ottenibili con il voto elettronico bisogna considerare, tra gli altri, i seguenti fattori:

  • potenziale riduzione del personale di seggio
  • riduzione dei tempi di scrutinio
  • riduzione dei tempi per il riconteggio delle schede
  • eventuale riduzione dei costi associati al contenzioso/assegnazione delle schede.

Bisogna inoltre evidenziare che l'introduzione del voto elettronico consente di raggiungere altri obiettivi, più difficilmente quantificabili economicamente, quali, ad esempio, possibilità di voto in autonomia per i non vedenti e diversamente abili; "recupero" delle schede nulle per "errore" – in quanto il sistema, pur offrendo la possibilità di votare scheda bianca o scheda nulla, non consente l’espressione di un voto non previsto dalla normativa vigente (es. voto disgiunto, che nel caso di un elezione cartacea porta all’annullamento della scheda e quindi del voto); possibilità di certezza del sistema per riavvicinare l'Amministrazione al cittadino attraverso forme di democrazia "diretta".

 
 
 
credits | note legali | Intranet | scrivi al gruppo web | Cookie Policy