Logo per la stampa

Provincia Autonoma di Trento - Elezioni

 
 

 
 
 
 
 Home  Elezioni » ProVotE 2008 » Comunicati stampa ProVotE
Comunicati stampa ProVotE
  • Cinquantacinque sezioni elettorali parteciperanno al test. Continua fino al 31 ottobre prossimo la simulazione partita lunedì scorso.

     
  • La nuova modalità nasce in applicazione della legge provinciale 2/2003, articolo 84
    Comunicato Stampa Provincia autonoma di Trento 14/10/2008, nr. 2699

     
  • Nuova sperimentazione senza valore legale del sistema di voto e scrutinio elettronico sviluppato in Trentino con il progetto ProVotE. L'elettore che deciderà di partecipare al test troverà in cabina una macchina per il voto che sullo schermo riproduce la scheda cartacea: per votare è sufficiente toccare il video in corrispondenza della scelta che si vuole effettuare. Al termine dell'operazione di voto, la macchina ripropone a video e su carta un riepilogo delle scelte effettuate, da confermare. Lo scrutinio dei voti espressi in modo elettronico richiede pochi minuti: il sistema elimina contestazioni ed impedisce all'elettore di annullare la scheda per errore.
    Comunicato Stampa Provincia autonoma di Trento, 02/10/2008, nr. 2601

     
  • Si “esporta” a Trieste il sistema trentino di voto elettronico. Questa mattina infatti la Giunta provinciale di Trento ha approvato un ulteriore accordo di collaborazione con la Regione Friuli Venezia e Giulia. In sintesi, il voto elettronico sperimentato in alcuni nostri comuni durante le più recenti consultazioni verrà usato con valore ufficiale ai referendum consultivi che decideranno il prossimo novembre se alcuni comuni friulani saranno accorpati fra di loro oppure no.

    Comunicato Stampa Provincia autonoma di Trento, 27/07/07, nr. 2192

     
  • Al ministro Giuliano Amato che - disposto a fare la figura dell'antenato - blocca il voto elettronico giurando fedeltà alle vecchie schede di carta, risponde il presidente Lorenzo Dellai che anzi rilancia: "avanti tutta, la nostra sperimentazione nel voto con il computer non si ferma. Alle provinciali del 2008 alle urne saranno affiancati, in via sperimentale, anche i personal computer". E ci mancherebbe altro: nemmeno la retromarcia del ministro può bloccare un filone di ricerca che ha visto la Provincia di Trento impegnata con una spesa di oltre 930mila euro. "E' la democrazia elettronica", dice Dellai, mentre a livello nazionale infuria la polemica sui (presunti) brogli elettorali.

    Trentino, 01/12/06, p. 16

     
  • Promosso con lode: il voto elettronico piace agli studenti del liceo scientifico "Leonardo Da Vinci" che ieri e oggi hanno eletto con la procedura elettronica i propri rappresentanti dentro il Consiglio di istituto. E promossi sono anche i rappresentanti della lista "Siddharta" che hanno portato a casa il 91,7 per cento dei voti, pari a 1107 preferenze contro le 100 raccolte dalla lista concorrente "Uovo".

    Comunicato Stampa Provincia autonoma di Trento, 21/11/06, nr. 3085

     
  • Dopo le sperimentazioni sul piano "amministrativo" il voto elettronico conquista un altro importante settore, quello della scuola. Fino a domani infatti i ragazzi del liceo scientifico "Leonardo Da Vinci" di Trento saranno chiamati ad eleggere i loro rappresentanti nel Consiglio di istituto. E, per la prima volta, l'"elezione elettronica" sostituisce in tutto e per tutto carta e matita.

    Comunicato Stampa Provincia autonoma di Trento, 20/11/06, nr. 3071

     
  • La collaborazione nasce dalla volontà del Trentino e del Friuli Venezia Giulia di allargare l'intesa sulla procedura elettronica di votazione avviando uno studio di fattibilità del voto elettronico, con valore ufficiale, in occasione dei referendum consultivi per l'istituzione di nuovi comuni (mediante fusione di più amministrazioni contigue), che potrebbero interessare alcuni comuni della Regione Friuli Venezia Giulia entro la primavera del 2008. Il ruolo di ente capofila, responsabile del progetto, e di ente coordinatore sarà affidato alla Provincia autonoma di Trento che ha già in corso una sperimentazione avanzata del sistema di voto elettronico.

    Comunicato Stampa Provincia autonoma di Trento, 17/11/06, nr. 3040

     
  • Il Trentino continua a spingere sul voto elettronico. E lo fa con una nuova sperimentazione, che ha avuto luogo il 5 novembre a Cavedine, in occasione dell'elezione comunale, i cui risultati sono ancora una volta incoraggianti: oltre il 73% degli elettori recatisi alle urne hanno volontariamente partecipato alla sperimentazione, che si affiancava alla votazione tradizionale e non aveva alcun valore legale, ed i risultati della macchina di voto hanno anticipato quelli della votazione tradizionale.

    CRC Trentino, 06/11/06

     
  • Già ieri sera alle 22.30, a pochissimi minuti dalla chiusura ufficiale dei due seggi del comune di Cavedine, presso il quale aveva votato il 79,30% degli aventi diritto per il rinnovo del consiglio comunale, la "macchina" del voto elettronico avrebbe potuto diramare i risultati.

    Comunicato Stampa Provincia autonoma di Trento, 06/11/06, nr. 2912

     
  • Esperimento "elettronico" riuscito - al di là delle analisi che spetteranno ora ai docenti di Sociologia che sin dall'inizio hanno seguito il progetto della Provincia autonoma di Trento, dell'Itc-Irst e dell'Università - a Cavedine.

    Comunicato Stampa Provincia autonoma di Trento, 05/11/06, nr. 2908

     
  • Il Trentino, come ormai noto, continua a "spingere" sul voto elettronico. E lo fa con una sperimentazione che, come e' emerso anche nel seminario che si e' svolto pochi giorni fa, e' guardata con grande attenzione anche dagli esperti di tutta Europa.

    Comunicato Stampa Provincia autonoma di Trento, 05/11/06, nr. 2907

     
  • Dopo i comuni di Trento (otto sezioni), Coredo, Fondo, Lomaso, Baselga di Pinè, Daiano e Peio, anche gli elettori di Cavedine sperimenteranno, alle elezioni comunali del prossimo 5 novembre, il voto elettronico. Una novità che anticipa la possibile introduzione del nuovo sistema in occasione delle elezioni provinciali del 2008.

    Comunicato Stampa Provincia autonoma di Trento, 27/10/06, nr. 2835

     
  • La giunta provinciale ha oggi stabilito di aggiungere all'elenco delle attività e delle sperimentazioni previste dalla convenzione stipulata anche le prossime elezioni comunali di Cavedine che si terranno domenica 5 novembre 2007.

    Comunicato Stampa Provincia autonoma di Trento, 27/10/06, nr. 2832

     
  • Dopo aver aperto le porte, seppur in via sperimentale, all'uso delle nuove tecnologie in un momento così delicato della vita democratica come quello del voto, il Trentino inizia a confrontarsi con le esperienze europee nel campo del voto elettronico. Il dibattito ha preso il via con un seminario che ha visto la presenza a Trento di Robert Krimmer, della Vienna University of Economics and Business Administration, esperto internazionale di voto elettronico e fondatore di e.Voting.CC, il più importante evento internazionale sul tema.

    CRC Trentino, 24/10/06

     
  • Dopo cinque sperimentazioni di "voto elettronico" nel corso del 2005 e del 2006, che hanno coinvolto sette comuni e circa 8.500 elettori, era giunto il momento di una analisi problematica e di un approfondimento che aprissero gli orizzonti dell'esperienza trentina anche a quanto sta succedendo nel resto d'Europa. Stamane, quindi, presso la Sala Stampa della Provincia, s'è tenuto un primo seminario informale e informativo, ricco di dati, di proposte e di analisi.

    Comunicato Stampa Provincia autonoma di Trento, 23/10/06, nr. 2786

     
  • Il voto elettronico: titolo semplice e diretto quello dell'incontro organizzato dalla Provincia autonoma di Trento, dall'Università degli studi di Trento e dall'ITC, per "fare conoscenza", ovvero per capire - da dentro - cosa si sia fatto, cosa s'intenda fare, cosa si possa fare, rispetto a quella che si potrebbe definire una cittadinanza evoluta e moderna.

    Comunicato Stampa Provincia autonoma di Trento, 21/10/06, nr. 2772

     
  • Scheda elettorale e matita copiativa, come legge comanda, ma poi anche un "tocco" sullo schermo video che troveranno nella cabina elettorale. Dopo i comuni di Trento (otto sezioni), Coredo, Fondo, Lomaso, Baselga di Pinè, Daiano e Peio, anche gli elettori di Cavedine sperimenteranno, alle elezioni comunali del prossimo 5 novembre, il voto elettronico. Una novità che anticipa l'introduzione del nuovo sistema in occasione delle elezioni provinciali del 2008.

    Comunicato Stampa Provincia autonoma di Trento, 17/10/06, nr. 2714

     
  • La stragrande maggioranza dei votanti alle elezioni comunali di Peio - oltre l'85 per cento - ha provato in via sperimentale (e senza alcuna validità legale) il voto elettronico: dopo aver regolarmente votato con il sistema cartaceo, gli elettori hanno accettato di ripetere l'espressione di voto nelle cabine elettroniche attrezzate in tutte sezioni: Peio, Cogolo e Celledizzo.

    Comunicato Stampa Provincia autonoma di Trento, 29/05/06, nr. 1274

     
  • Alle 22 di questa sera, a Peio, il numero dei votanti per cosi dire «tradizionali», è arrivato a 1329 (ovvero all'80,5 per cento degli aventi diritto).
    Ottima la «performance» del voto elettronico. Sono infatti ben 1134 gli elettori che hanno voluto mettersi alla prova (e mettere alla prova) con il voto elettronico, un voto che al momento non ha nessun valore legale, ma che potrebbe essere - anche in virtù di sperimentazioni come quella di oggi, positive da ogni punto di vista - il voto del futuro.

    Comunicato Stampa Provincia autonoma di Trento, 28/05/06, nr. 1263

     
  • Alle 17, a Peio, hanno già votato 879 elettori (raggiunta dunque quota 53,27 per cento). Fra loro, in ben 730 hanno provato il «voto elettronico».
    Sono dunque davvero molti (l'83 per cento dei votanti) gli elettori che hanno sperimentato il voto in forma elettronica, cioè tramite un "touch screen", uno schermo che va semplicemente toccato, presente in tutte e 3 le sezioni.

    Comunicato Stampa Provincia autonoma di Trento, 28/05/06, nr. 1262

     
  • Elezioni comunali di Peio: 265 persone aventi diritto, 154 maschi e 111 femmine, hanno votato anche con il voto elettronico alle ore 11 di stamani. Quell'"anche" è d'obbligo perché, lo ricordiamo, la votazione ufficiale si effettua nelle forme tradizionali e la ripetizione del voto in forma elettronica - cioè tramite un "touch screen", uno schermo che va semplicemente toccato, presente in tutte e 3 le sezioni - è facoltativa e di natura per ora sperimentale.

    Comunicato Stampa Provincia autonoma di Trento, 28/05/06, nr. 1266

     
  • In vista della giornata elettorale del 28 maggio - per il rinnovo del consiglio comunale e la scelta del sindaco - la popolazione del Comune di Peio avrà la possibilità di provare in anticipo il voto elettronico, grazie alle quattro nuove postazioni installate dalla Provincia autonoma di Trento negli ultimi giorni.

    Comunicato Stampa Provincia autonoma di Trento, 19/05/06, nr. 1174

     
  • Le elezioni comunali di Peio si terranno nella sola giornata di domenica 28 maggio e coinvolgeranno oltre 1600 elettori. Nelle sezioni, gli elettori del Comune di Peio troveranno la novità della cabina elettronica: una volta espletato il voto per la scelta del candidato sindaco attraverso la tradizionale scheda cartacea, ai votanti sarà chiesto di provare anche il voto elettronico.

    Comunicato Stampa Provincia autonoma di Trento, 17/05/06, nr. 1141

     
  • Alle elezioni comunali di Peio, previste per domenica 28 maggio, gli oltre 1600 elettori avranno la possibilità di sperimentare il voto elettronico: nelle sezioni elettorali i cittadini del comune di Peio troveranno le schede cartacee con i nomi dei due candidati a sindaco con le relative liste e - quanti lo riterranno opportuno - l'urna elettronica in cui ripetere, in via sperimentale e senza alcuna validità legale, l'esercizio del voto.

    Comunicato Stampa Provincia autonoma di Trento, 06/05/06, nr. 1044

     
  • Ministri, leader politici nazionali e amministratori hanno visitato e sperimentato la macchina per il voto elettronico, esposta dalla Provincia autonoma di Trento alla "Mostra del capitale umano, innovazione e internazionalizzazione" in corso di svolgimento (chiuderà sabato 18 marzo 2006) presso la nuova Fiera di Milano. Alcuni di loro hanno chiesto di poter votare, inserendo la propria preferenza, seguiti dal personale Itc/Irst e della Provincia autonoma di Trento.

    Comunicato Stampa Provincia autonoma di Trento, 16/03/06, nr. 540

     
  • Le sperimentazioni elettroniche per il voto previste alle prossime politiche del 2006 stanno suscitando un ampio dibattito nel nostro Paese sull'entrata nei seggi dei Pc, per quanto riguarda la sicurezza e la tutela dei dati, per la diffidenza verso le nuove tecnologie radicata nel nostro Paese e anche per la soluzione di informatizzazione, che non riguarderà la fase del voto. Ecco come la Provincia autonoma di Trento, con il progetto ProVotE, ha affrontato la problematica avviando un percorso che potrebbe portare i trentini a votare elettronicamente alle prossime elezioni provinciali del 2008.

    CRC Trentino, 21/02/06

     
  • Su iniziativa del presidente della Provincia autonoma di Trento, Lorenzo Dellai, è stata votata stamani la delibera che avvia la seconda fase di ProVotE, il progetto di voto elettronico in Trentino. Dopo la sperimentazione e il parere favorevole della prima commissione del consiglio provinciale, ProVotE si avvia alla fase della realizzazione, con l'automazione delle procedure connesse con l'elezione del consiglio provinciale e del presidente della Provincia, nonché con i referendum disciplinati dalle leggi provinciali.

    Comunicato Stampa Provincia autonoma di Trento, 03/02/06, nr. 223

     
  • Le elezioni provinciali del 2008 potrebbero svolgersi utilizzando il voto elettronico già parzialmente sperimentato quest'anno in alcuni Comuni del Trentino. L'ipotesi è stata sottoposta alla prima Commissione del Consiglio provinciale che, convocata dal presidente Marco Depaoli, ha dato parere favorevole alla delibera con cui la Giunta provinciale si accinge ad avviare la seconda fase del progetto "ProVotE".

    Comunicato Stampa Consiglio della Provincia autonoma di Trento, 25/01/06

     
  • Quasi il 90% degli elettori che domenica 6 novembre si sono recati alle urne nel piccolo comune di Daiano (in Val di Fiemme) ha aderito alla sperimentazione del voto elettronico. Nel complesso, sono stati 336 i cittadini che hanno accettato di ripetere l'operazione di voto nella speciale cabina dove era allestito il sistema per il voto elettronico. All'uscita dal seggio, gran parte degli elettori di Daiano sono stati intervistati per capire meglio le reazioni dei cittadini di fronte a questa importante novità.

    CRC Trentino, 08/11/05

     
 
 
credits | note legali | Intranet | scrivi al gruppo web | Cookie Policy